L’immunoterapia per curare le pazienti con GTT

Le pazienti con tumore trofoblastico della gravidanza resistente a chemioterapia hanno risposto bene ad avelumab. Si tratta del primo studio di questo genere su questo raro tumore.

Risultati promettenti dell’immunoterapia nel trattamento dei tumori trofoblastici della gravidanza

Le pazienti con tumore trofoblastico della gravidanza resistente a chemioterapia hanno risposto bene ad avelumab, un anticorpo monoclonale. Una paziente ha avuto una gravidanza normale un anno dopo la terapia. Si tratta del primo studio di questo genere su questo raro tumore.

Il Prof. Benoit You (Institut de Cancérologie des Hospices Civils de Lyon, Francia) ha presentato i risultati della sperimentazione TROPHIMMUN [1]. I tumori trofoblastici della gravidanza (GTT, gestational trophoblastic tumors) sono tumori rari che si sviluppano durante la gravidanza, caratterizzati da alti livelli di gonadotropina corionica umana (hCG) nel sangue. Le pazienti a basso rischio con GTT sono indirizzate verso un trattamento con un solo agente (methotrexate o actinomicina-D) per ottenere la normalizzazione dell'hCG, obiettivo che si raggiunge nel 65-75% dei casi. Le pazienti resistenti a questo approccio vengono sottoposte di solito a regimi di polichemioterapia, come l'EMA/CO (etoposide, methotrexate e dactinomicina in alternanza con vincristina e ciclofosfamide) o il BEP (bleomicina, etoposide e cisplatino), con un potenziale impatto sulla fertilità futura [2].

Nello studio attuale, alle pazienti con GTT resistenti alla chemioterapia con un solo agente è stato somministrato avelumab ogni 2 settimane (coorte A). Avelumab è un anticorpo monoclonale umano IgG1 diretto contro il ligando del recettore di morte cellulare programmata (Programmed cell Death, PD) PD-L1. I tumori trofoblastici della gravidanza sono infatti noti per esprimere il PD-L1 [3]. L'obiettivo dello studio era di valutare l'efficacia di avelumab nella normalizzazione dei livelli di hCG nel sangue.
In un periodo di 2 anni, sono state arruolate 17 pazienti e sono state trattate 15 pazienti. Con un follow-up di 27 mesi, la normalizzazione dell'hCG è stata raggiunta in 8 pazienti (53%), consentendo la sospensione di avelumab. Non è stata osservata alcuna ricaduta successiva all'interruzione, il che suggerisce risposte durature. La resistenza all'avelumab è stata osservata nelle restanti 7 pazienti (47%), che sono state trattate con chemioterapia e in alcuni casi con intervento chirurgico. Non c’è stato alcun decesso. Un anno dopo il trattamento con avelumab, una paziente ha avuto una gravidanza fisiologica, fornendo una rassicurazione per l'impatto dell'immunoterapia sulla fertilità.
Non sono stati segnalati problemi di sicurezza e non è stata segnalata alcuna riduzione della dose o ritardo nel trattamento a causa della tossicità. Sono stati segnalati solo eventi avversi lievi o moderati (stanchezza, nausea, reazione legata all'infusione, secchezza oculare secco, diarrea) e non ci sono stati eventi avversi gravi.

In conclusione, questo primo studio sull’immunoterapia ha dimostrato la fattibilità del trattamento con avelumab in pazienti con GTT resistenti alla chemioterapia con un solo agente. È in corso una prova di fase 1-2 TROFAMET, che vuole esaminare la sicurezza e l'efficacia del methotrexate insieme ad avelumab nell'impostazione di una terapia di prima linea.

 

Note
1. You, B et al. Avelumab in patients with gestational trophoblastic tumors resistant to monochemotherapy: Final outcomes of TROPHIMMUN phase II trial, cohort A. ASCO Virtual Meeting, 29-31 May 2020, Abstract LBA6008.
2. Seckl MJ, et al. Gestational trophoblastic disease. Lancet. 2010;376(9742):717‐729.
3. Veras E, et al. PD-L1 Expression in Human Placentas and Gestational Trophoblastic Diseases. Int J Gynecol Pathol. 2017;36(2):146‐153.

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.