Osimertinib è efficace nei pazienti con NSCLC EGFR+

In uno studio recente osimertinib ha mostrato un beneficio significativo statisticamente e clinicamente nei pazienti affetti da cancro del polmone non a piccole cellule con mutazione EGFR.

Osimertinib ha fatto registrate una riduzione del 79% del rischio di recidiva o di morte per malattia

Nella fase 3 dello studio ADAURA, l'adiuvante osimertinib ha mostrato un beneficio significativo statisticamente e clinicamente nei pazienti affetti da cancro del polmone non a piccole cellule (NSCLC, Non-Small-Cell-Lung-Cancer) con mutazione EGFR in stadio IB, II o IIIA e resezione completa del tumore.

Osimertinib è un inibitore della tirosina-chinasi e blocca l’attività di EGFR (epidermal growth factor receptor, recettore del fattore di crescita epidermico) che normalmente, regola la crescita e la divisione delle cellule. Ha dimostrata efficacia come agente di prima linea per NSCLC metastatico con conferma della mutazione EGFR. Lo studio clinico di fase 3 ADAURA ha cercato di valutare se questo agente è efficace anche nelle fasi iniziali della malattia metastatica caratterizzata da mutazione EGFR, ovvero come terapia adiuvante dopo una resezione chirurgica completa della malattia in stadio IB, II o IIIA.
L'osimertinib orale (80 mg, una volta al giorno) è stato confrontato con il placebo per una durata del trattamento fino a 3 anni o fino alla recidiva della malattia. L'endpoint primario era la sopravvivenza libera da malattia (DFS, disease free-survival), e l'endpoint secondario chiave era la sopravvivenza globale (OS, overall survival). Altri endpoint secondari includono la DFS a 2, 3 e 5 anni, la qualità di vita e i sintomi legati alla salute del paziente e le concentrazioni plasmatiche.

Lo studio è stato reso non in cieco (open-label) molto presto. In quel momento, tutti i pazienti erano stati arruolati e randomizzati (n=682) e tutti i pazienti erano stati seguiti per almeno 1 anno. Per l'endpoint primario nei pazienti di stadio II-III, le curve DFS si sono separate precocemente e hanno mostrato un rischio ridotto dell'83% di recidiva di malattia per il braccio osimertinib (HR 0.17; 95% CI 0.12-0.23; P<0.0001). L'aggiunta dei pazienti IB in fase iniziale alla popolazione complessiva non ha modificato questa tendenza (HR 0,21; 95% CI 0,16-0,28; P<0,0001), indicando che l'osimertinib giova anche ai pazienti in fase iniziale. La DFS in tutti i sottogruppi della popolazione complessiva (età, sesso, stato del fumo, asiatici vs. non asiatici, mutazione EGFR e chemioterapia adiuvante) ha favorito osimertinib.
La durata mediana dell'esposizione è stata di 22,3 mesi (range 0-43) per il braccio osimertinib e 18,4 mesi (range 0-48) per il braccio placebo.  Osimertinib è stato ben tollerato con un profilo di sicurezza coerente con il suo profilo di sicurezza noto (diarrea, paronichia, pelle secca e prurito sono i più comuni). Non ci sono stati eventi avversi che hanno portato alla morte nel braccio osimertinib. Il tasso di eventi avversi di grado 3-4 è stato basso. La malattia polmonare interstiziale è stata riportata in 10 (3%) pazienti nel braccio osimertinib e in 0 pazienti nel gruppo placebo; il prolungamento dell'intervallo QTc cardiaco è stato riportato in 22 pazienti (7%) nel braccio osimertinib e in 4 pazienti (1%) nel braccio placebo.

In conclusione, l'adiuvante osimertinib è il primo agente mirato in uno studio globale randomizzato a mostrare un miglioramento significativo della DFS nei pazienti con NSCLC e mutazione EGFR in stadio IB/II/IIIA. Complessivamente, con osimertinib si è registrata una riduzione del 79% del rischio di recidiva o di morte per malattia. I tassi DFS a 2 anni di osimertinib rispetto al placebo sono stati rispettivamente dell'89% contro il 53%. Un miglioramento costante è stato osservato nella DFS indipendentemente dalla chemioterapia adiuvante precedente. Il profilo di sicurezza è stato positivo. In breve, l'osimertinib adiuvante fornisce un trattamento altamente efficace per questi pazienti.

 


Fonti: Herbst RS et al. Phase III study assessing the efficacy of adjuvant use of targeted agent osimertinib in patients with localized non-small-cell lung cancer and EGFR mutation after complete tumor resection and adjuvant chemotherapy. ASCO Virtual Meeting, 29-31 May 2020, Abstract LBA5.
Soria JC, et al. Osimertinib in Untreated EGFR-Mutated Advanced Non-Small-Cell Lung Cancer. N Engl J Med. 2018;378(2):113‐125.

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.