COVID-19 - L'uso terapeutico dell'ozono

Da Brescia nasce l'idea di un protocollo per l’utilizzo dell’ozono nei pazienti con COVID-19. Gli effetti biologici di questo gas sono ampiamente studiati e numerosissimi studi ne comprovano l’efficacia in innumerevoli stati patologici.

Utilizzo dell’ozono come adiuvante nell’attuale emergenza da infezione SARS-CoV-2

Al momento non esistono terapie farmacologiche in grado di contrastare l’attuale grave emergenza sanitaria. Questo stimola clinici e ricercatori a percorrere nuovi percorsi terapeutici. Da Brescia nasce l'idea di un protocollo per l’utilizzo dell’ozono nei pazienti con COVID-19. Gli effetti biologici di questo gas sono ampiamente studiati e numerosissimi studi ne comprovano l’efficacia in innumerevoli stati patologici.

Oggi non esiste alcuna terapia efficace per i pazienti affetti da COVID-19. L’infezione da SARS-CoV-2 evolve con relativa rapidità verso la COVID-19 con quadro di ARDS ed ipossiemia grave. La risposta terapeutica messa in atto oggi ha come principale obiettivo il sostegno delle funzioni vitali.
In questo scenario il Dr. Marcello Salvaggio, anestesista rianimatore presso l’Istituto Poliambulanza di Brescia, propone un protocollo terapeutico sperimentale che utilizzi l’ozonoterapia. “Il razionale sta nelle proprietà di questo gas medicale, dimostrate da numerosi studi scientifici” ha detto il Dr. Salvaggio. “L’idea di un protocollo per l’utilizzo dell’ozono come adiuvante nell’attuale emergenza da infezione SARS-CoV-2 trova ulteriore conferma nei risultati in vitro che sono stati ottenuti in Cina proprio questa settimana. La sensibilità del virus all’ozono è superiore al 97%”.

La pratica dell’ozonoterapia nasce nei campi di battaglia della prima guerra mondiale, utile nella disinfezione delle ferite, fu notato anche un effetto benefico nell’accelerazione della guarigione, nell’incrementare il flusso sanguigno locale e nel produrre effetti anti-infiammatori. È un potente antiedemigeno, e la sua azione è da correlarsi al ruolo anti-infiammatorio che si esplica attraverso la liberazione di citochine dotate di attività immunostimolante o immunodeprimente in modo equamente bilanciato.
All’ozonoterapia è riconosciuta un’importante attività battericida e virustatica. Il meccanismo d’azione è da riferirsi alle proprietà ossidative del gas con conseguente fenomeno di agglutinazione virale e precipitazione. È un gas che non può dare reazioni allergiche la cui tossicità alle comuni dosi è da riportare solo ed esclusivamente a carico dell’apparato respiratorio (reazione di tipo irritativo per trachea e bronchi).

Identificando nel cavo orale la principale sede di diffusione del virus SARS-CoV-2, la proposta terapeutica con ozono si indirizza sia nelle prime fasi dell'infezione (soggetti tampone-positivi per coronavirus) sia nelle fasi conclamate di patologia (pazienti COVID-19 positivi intubati).
Nel paziente positivo al test del tampone il protocollo prevede l’assunzione  di acqua bidistillata iperozonizzata (lavaggi del cavo orale) e il trattamento sistemico endovenoso, 1 trattamento di autoemoinfusione ogni 2 giorni alla dose di 40 ug/ml (prelievo di sangue venoso in sacca iperozonizzata da miscelare con lo stesso quantitativo di gas, rapporto 1/1),
Nel paziente intubato al trattamento topico nasofaringeo (insufflazione naso-faringea di gas direttamente in cavità orale) si associano 2 trattamenti di autoemoinfusione nelle 24 ore tutti i giorni al dosaggio di 50 ug/ml rapporto 1/1 di sangue/gas per una settimana.

“Saremo il primo centro al mondo a testare questo protocollo applicato in maniera compassionevole” ha detto il Dr. Salvaggio. “Non abbiamo l’obiettivo di dimostrare a tutti i costi che questo approccio sia la cura di questo male, ma anche il non risultato terapeutico può essere utile per proseguire la ricerca su altro”.
Il protocollo è stato discusso e approvato dalla società scientifica NuovaFio (Federazione Italiana di Ossigeno-Ozono).

 

Fonte: Salvaggio M. “Utilizzo dell’ozono come adiuvante nell’attuale emergenza da infezione SARS-CoV-2”

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.