Gli anticorpi dei pazienti COVID-19 asintomatici

I risultati di uno studio recente suggeriscono che gli individui COVID-19+ asintomatici hanno una risposta immunitaria più debole all'infezione da SARS-CoV-2. Hanno notato una riduzione delle IgG e la neutralizzazione dei livelli di anticorpi nella fase iniziale della convalescenza.

I casi asintomatici di COVID-19 potrebbero avere risposte immunitarie più deboli

I risultati di uno studio recente suggeriscono che gli individui COVID-19+ asintomatici hanno una risposta immunitaria più debole all'infezione da SARS-CoV-2. La riduzione delle IgG e la neutralizzazione dei livelli di anticorpi nella fase iniziale della convalescenza potrebbero avere implicazioni notevoli nell’impostazione della strategia di contenimento della pandemia.

La maggior parte dei pazienti infettati da SARS-CoV-2 soffre di una malattia respiratoria da lieve a grave, con sintomi che includono febbre, tosse e mancanza di respiro, che si manifestano 2-14 giorni dopo l'infezione. Tuttavia, molti casi rimangono asintomatici. Le caratteristiche cliniche e le risposte immunitarie dei casi asintomatici non sono ancora state ben descritte.
Il differente grado di gravità della malattia è una questione molto studiata. Alcune ipotesi (nessuna delle quali è stata finora provata) riguardano la quantità di virus con cui si entra in contatto inizialmente, la potenziale immunità acquisita da precedenti infezioni di coronavirus simili, l'età, la storia sanitaria precedente, la risposta immunitaria della persona infettata. 

Uno studio condotto da un gruppo della Chongqing Medical University di Chongqing, Cina, ha scoperto che le persone che non manifestano sintomi di COVID-19 potrebbero avere una risposta immunitaria al virus più debole. Hanno anche scoperto che la risposta anticorpale al virus SARS-CoV-2 può diminuire rapidamente dopo l'infezione. Lo studio, che presenta un'analisi clinica e immunologica dettagliata di 37 pazienti asintomatici, è stato pubblicato in un articolo di Nature Medicine.
Ai-Long Huang e colleghi hanno studiato 37 individui asintomatici del Distretto di Wanzhou con diagnosi confermata di infezione da SARS-CoV-2, ma senza sintomi clinici rilevanti nei 14 giorni precedenti e durante il ricovero. Questi soggetti infatti sono stati ricoverati all'ospedale popolare di Wanzhou, progettato dal governo, per un isolamento centralizzato. Il confronto è stato fatto con 37 pazienti affetti da COVID-19 e sintomatici. I pazienti sono stati seguiti anche nella fase di convalescenza precoce (8 settimane dopo la dimissione dall'ospedale). 
Gli autori hanno riscontrato in questi pazienti asintomatici una durata significativamente più lunga di virus shedding - dispersione virale, con una durata mediana di 19 giorni, rispetto ai 14 giorni di un gruppo di 37 pazienti sintomatici.
I livelli di anticorpi IgG specifici del virus erano significativamente più bassi nel gruppo asintomatico rispetto al gruppo sintomatico durante la fase acuta dell'infezione, quando il virus poteva essere rilevato nelle vie respiratorie.
Otto settimane dopo la dimissione dei pazienti dall'ospedale, sono stati misurati i livelli di anticorpi. Tra gli individui asintomatici, il 93,3% e l'81,1% ha avuto una riduzione dei livelli di IgG e di anticorpi neutralizzanti, rispettivamente, rispetto al 96,8% e al 62,2% dei pazienti sintomatici.
Inoltre, i pazienti asintomatici avevano livelli più bassi di 18 citochine pro e anti-infiammatorie. Gli autori suggeriscono che ciò indica che i pazienti asintomatici potrebbero aver avuto una risposta immunitaria più debole all'infezione da SARS-CoV-2.
Gli autori hanno anche osservato che i livelli di IgG hanno cominciato a diminuire entro 2-3 mesi dall'infezione in una gran parte dei pazienti asintomatici. Infatti, il 40% degli individui asintomatici è diventato sieronegativo rispetto al 12,9% dei sintomatici.

Gli autori sostengono che questo risultato, insieme alle precedenti analisi degli anticorpi neutralizzanti nei pazienti in convalescenza da COVID-19, evidenzia i potenziali rischi dell'uso dei "passaporti di immunità" e sostiene la necessità di continuare gli interventi di salute pubblica. Ulteriori studi su gruppi più ampi di pazienti sintomatici e asintomatici sono urgentemente necessari per determinare la durata dell'immunità basata su anticorpi.


Fonte: Long, Q., Tang, X., Shi, Q. et al. Clinical and immunological assessment of asymptomatic SARS-CoV-2 infections. Nat Med (2020). https://doi.org/10.1038/s41591-020-0965-6

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.