I quadri radiologici della COVID-19

Il Dr. Addonisio ha sintetizzato e commentato sul suo blog due recenti articoli pubblicati su Radiology e condivisi dalla SIRM. I segni dell’infezione sono tipici delle infezioni da coronavirus. I dati raccolti sono al momento pochi e l’analisi della malattia è in continua evoluzione.

In fase di esordio va fatta la RX torace perché I segni TC sono tempo-dipendenti

Il Dr. Giancarlo Addonisio, Direttore UOC Radiologia presso AULSS 4 Veneto Orientale, ha sintetizzato e commentato sul suo blog due recenti articoli pubblicati su Radiology e condivisi dalla Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica. I segni dell’infezione sono tipici delle infezioni da coronavirus. I dati raccolti sono al momento pochi e l’analisi della malattia è in continua evoluzione.

"Facendo seguito alla lodevole iniziativa della SIRM, che ha reso disponibili due articoli di libera consultazione sui quadri radiologici dell'infezione COVID-19, e nell'intento di darne la più ampia diffusione, vi faccio un piccolo riassunto di quello che ne ho capito. La fonte è Radiology, dunque i primi della classe radiologica mondiale.
La COVID-19 è un'infezione virale e dal punto di vista radiologico non si comporta molto diversamente dagli altri coronavirus del recente passato (SARS e MERS sopra tutti). Il che vuol dire, semplicemente, quanto segue.

Punto 1. La TC torace ha sensibilità limitata e basso valore predittivo negativo al momento dell'insorgenza dei sintomi, quindi è inutile usarla al momento del ricovero per escludere o confermare l'infezione COVID-19. L'RX torace però va effettuata e diventa determinante se al momento dell'esordio dei sintomi il Paziente ha già una chiara sindrome alveolare: cioè un patchwork di opacità acinari, consolidazioni parenchimali, broncogramma aereo e versamento pleurico che orienta decisamente verso un problema polmonare acuto di tipo batterico, dunque di altra natura rispetto alla COVID-19. Quindi non state troppo a lamentarvi se dal Pronto Soccorso arrivano più richieste di RX torace del solito, sono tutte giustificate.

Punto 2. I segni TC, questo è il dato più importante, sono tempo-dipendenti. In fase iniziale (0-2 giorni) oltre la metà delle TC sono negative. Più si va avanti verso la fase intermedia (3-5 giorni) e la fase tardiva (6-12 giorni), più i segni TC saranno presenti e significativi. Ma quali sono questi segni?

Punto 3. Non dimenticate che stiamo parlando di coronavirus, i quali in ambito radiologico non sono mai stati dotati di grande fantasia. Si tratta della solita risposta standard del polmone a un insulto acuto iniziale (infettivo o infiammatorio): opacità a vetro smerigliato, più spesso a morfologia rotondeggiante, che con il tempo possono confluire in lesioni consolidative più dense dotate di maggior simpatia per le regioni mantellari. Esiste inoltre una lieve prevalenza statistica per i lobi inferiori e la fastidiosa tendenza a dare, specie in fase tardiva, localizzazioni bilaterali. Per non farci mancare nulla, inoltre, possiamo tranquillamente aggiungere la COVID-19 alla lista di patologie in grado di esprimersi con il pattern crazy paving e il reversed halo sign. Entrambi i lavori sono corredati da immagini TC molto significative.

Punto 4. Critico, nel tentativo di fare la nostra brava diagnosi differenziale, il fatto che al momento non siano riconosciuti come segni ancillari della COVID-19 i seguenti reperti: a) noduli polmonari solidi; b) aree di cavitazione polmonare; c) linfoadenomegalie ilo-mediastiniche; d) versamento pleurico. E non è cosa da poco, se permettete.

Punto 5. Poi, è chiaro, gli Autori mettono le mani avanti e fanno anche bene. L'epidemia in questo momento è in una fase di evoluzione da acuta a subacuta nella maggioranza dei Pazienti, e quindi ancora non siamo in grado di esprimere certezze sulla progressione nella fase cronica e sulle complicanze che potranno insorgere in questo tempo della malattia (immagino, con un certo raccapriccio, che gli Autori pur senza dirlo chiaramente si riferiscano a una qualche forma di fibrosi polmonare residua).

Insomma, occhio ai primi dati e alla figura seguente. Ricordate che il tempo, in questo tipo di polmonite, è la variabile più critica per l'imaging TC. Stampatevi una copia del grafico che segue e attaccatelo alla vostra postazione di lavoro".

 

covid-19-tc.jpg
Figure 4: Bernheim A, Mei X, Huang M, et al.
Chest CT findings in Coronavirus Disease-19 (COVID-19): Relationship to duration of infection.
Radiology doi: 10.1148/radiol.2020200463. Published online February 20, 2020. © RSNA.


Fonti: Addonisio G. COVID-19: quello in cui può imbattersi il radiologo. Unradiologo.net. 24/02/2020
Bernheim A, Mei X, Huang M, Yang Y, Fayad ZA, Zhang N, Diao K, Lin B, Zhu X, Li K, Li S, Shan H, Jacobi A, Chung M. Chest CT Findings in Coronavirus Disease-19 (COVID-19): Relationship to Duration of Infection. Radiology. 2020 Feb 20:200463. doi: 10.1148/radiol.2020200463.
Chung M, Bernheim A, Mei X, Zhang N, Huang M, Zeng X, Cui J, Xu W, Yang Y, Fayad ZA, Jacobi A, Li K, Li S, Shan H. CT Imaging Features of 2019 Novel Coronavirus (2019-nCoV). Radiology. 2020 Feb 4:200230. doi: 10.1148/radiol.2020200230.

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.