Il vaccino di Oxford (AstraZeneca) in studio di fase 3

Il vaccino anti-COVID che stanno sviluppando l’Università di Oxford e AstraZeneca sembra produrre una risposta immunitaria sia negli adulti più anziani che nei giovani.

Il vaccino dell’Università di Oxford potrebbe essere distribuito nei primi mesi del 2021

Il vaccino anti-COVID che stanno sviluppando l’Università di Oxford e AstraZeneca sembra produrre una risposta immunitaria sia negli adulti più anziani che nei giovani. I dati sulle sperimentazioni non sono ancora disponibili.

Le ricerche per lo sviluppo del vaccino AZD1222, una partnership tra l'Università di Oxford e il suo partner commerciale AstraZeneca, sono iniziati a gennaio. Il vaccino è prodotto da una versione indebolita di un coronavirus che causa il comune raffreddore, che a sua volta causa infezioni negli scimpanzé. Secondo i suoi sviluppatori, il vaccino sperimentale produce una risposta immunitaria sia negli anziani che nei giovani. I dati delle prime prove sono attualmente in fase di peer-review, ma AstraZeneca ha confermato queste informazioni.
Gli studi di fase 2 hanno dimostrato che il vaccino induce nelle persone di età superiore ai 56 anni - e alcuni anche oltre i 70 anni - lo stesso tipo di risposta immunitaria dei giovani. Questo è un elemento fondamentale perché l'indebolimento naturale del sistema immunitario con l'età spiega l'elevata mortalità legata alla pandemia di COVID-19 negli anziani.
«È incoraggiante vedere che il potere immunogeno è simile tra adulti più anziani e più giovani e che la reattogenicità era più bassa negli adulti più anziani, nei quali si riscontra una malattia più grave. Questi risultati rafforzano le prove della sicurezza e dell'immunogenicità di AZD1222175», ha detto un portavoce di AstraZeneca. Tuttavia, è probabile che i primi vaccini non saranno completamente protettivi - semplicemente ridurranno la gravità della malattia - e saranno necessari richiami.

Alla fine del 2020?

AstraZeneca prevede di ottenere risultati conclusivi sulle prove di Fase 2-3 entro la fine del 2020. Ciò consentirebbe una rapida disponibilità, previa accettazione da parte delle autorità sanitarie statali. Matt Hancock, funzionario della UK Health, ha annunciato che sta già preparando la logistica per la distribuzione del vaccino nella prima metà del 2021. AstraZeneca potrebbe fornire 3 miliardi di dosi, equivalenti alla vaccinazione di 1,5 miliardi di persone.
Le ultime prove di fase 3 si stanno svolgendo in sei paesi: Regno Unito, Stati Uniti, Sud Africa, Brasile, Giappone e India. Coinvolgono diverse decine di migliaia di volontari e hanno lo scopo di verificare che la differenza tra il numero di decessi di persone vaccinate e non vaccinate sia significativa, e quindi che il rapporto rischio/beneficio sia favorevole. I test negli Stati Uniti sono ripresi dopo essere stati interrotti quando un volontario nel Regno Unito si è ammalato. In Brasile un partecipante allo studio è morto in ottobre, era nel gruppo placebo.

Serve cautela

Stephen Evans, professore di Farmacoepidemiologia alla London School of Hygiene & Tropical Medicine, invita alla cautela: «Abbiamo bisogno di vedere i dati... È incoraggiante che i ricercatori suggeriscano che le risposte immunitarie sembrano essere altrettanto efficaci sopra e sotto i 70 anni di età. Le ultime prove sono necessarie per vedere se le risposte immunitarie si traducono in efficacia clinica nella prevenzione delle infezioni. Queste prove comporteranno un campione di dimensioni maggiori, ed è saggio non essere troppo ottimisti fino a quando non saranno completate». Evans sottolinea che l'aumento dei livelli di anticorpi nel sangue indica l'attività del sistema immunitario, ma non garantisce la protezione contro la moltiplicazione del virus nell'organismo. Secondo lo specialista, saranno necessarie ulteriori prove per garantire l'efficacia del vaccino nella prevenzione dell'infezione.


Fonte: Boseley S. Oxford Covid vaccine works in all ages, trials suggest. The Guardian. 27 Oct 2020

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.