Il virus circola nell’aria degli ambienti chiusi

In una lettera pubblicata su Science si sottolinea l’importanza della trasmissione del nuovo coronavirus tramite aerosol. Le goccioline di dimensioni inferiori ai 100 μm contenenti particelle virali possono rimanere sospese nell’aria per molto tempo ed essere inalate.

Bisogna concentrare gli sforzi per spostare le attività all’aperto e ventilare gli ambienti chiusi

In una lettera pubblicata su Science si sottolinea l’importanza della trasmissione del nuovo coronavirus tramite aerosol. Le goccioline di dimensioni inferiori ai 100 μm contenenti particelle virali possono rimanere sospese nell’aria per molto tempo ed essere inalate.

Ci sono evidenze inconfutabili che l'inalazione rappresenti una delle principali vie di trasmissione del virus SARS-CoV-2, responsabile della COVID-19. Vi è l'urgente necessità di armonizzare le discussioni sulle modalità di trasmissione del virus tra le varie discipline per garantire le strategie di controllo più efficaci e fornire una guida chiara e coerente alla popolazione. Per fare ciò, dobbiamo precisare la terminologia e distinguere tra aerosol e goccioline (droplets) utilizzando come soglia di dimensione di 100 μm, non i 5 μm storici (1). Questa dimensione distingue più efficacemente il loro comportamento aerodinamico, la capacità di essere inalati e l'efficacia degli interventi.
I virus nelle goccioline (più grandi di 100 μm) tipicamente cadono a terra in pochi secondi entro 2 m dalla sorgente e possono essere spruzzati come minuscole palle di cannone sugli individui vicini. A causa del loro limitato raggio d'azione, l'allontanamento fisico riduce l'esposizione a queste goccioline.
I virus negli aerosol (inferiori a 100 μm) possono rimanere sospesi nell'aria per molti secondi o ore, come il fumo, ed essere inalati. Sono altamente concentrati vicino ad una persona infetta, quindi possono infettare le persone più facilmente nelle immediate vicinanze. Ma gli aerosol contenenti virus infettivi (2) possono anche viaggiare a più di 2 metri dal soggetto infetto e accumularsi nell'aria all’interno di spazi chiusi poco ventilati, causando anche situazioni di massima diffusione (3).

 

mascherine_allaperto.jpg
credit: V. ALTOUNIAN/SCIENCE

 

I soggetti affetti da COVID-19, molti dei quali asintomatici, quando respirano e parlano rilasciano migliaia di aerosol carichi di virus e molte meno goccioline (4-6). Quindi, è molto più probabile che si inalino gli aerosol piuttosto che si venga a contatto con le goccioline/droplets (7). L'attenzione deve essere spostata sulla protezione contro la trasmissione per via aerea. Oltre alla misure di contenimento del contagio già adottate, quali l’uso delle mascherine, il distanziamento sociale e il lavaggio delle mani, bisogna esortare chi si occupa di sanità pubblica a concentrare gli sforzi per spostare il maggior numero di attività all'aperto, per migliorare l'aria degli ambienti chiusi utilizzando sistemi di ventilazione e filtrazione, per proteggere i lavoratori ad alto rischio (8).

 

Note:
1 - National Academies of Science, Engineering, and Medicine, “Video 31—CQ1 reflection and syntheses: Identifying opportunities and gaps on the path ahead by Kim Prather” (Airborne Transmission of SARS-CoV-2: A Virtual Workshop, 26 to 27 August 2020); www.nationalacademies.org/event/08-26-2020/airborne-transmission-of-sars-cov-2-a-virtual-workshop.
2 - J. A. Lednicky et al., Int. J. Infect. Dis. S1201-9712(20)30739-6 (2020). doi:10.1016/j.ijid.2020.09.025pmid:32949774
3 - S. L. Miller et al., Indoor Air (2020). doi:10.1111/ina.12751pmid:32979298
4 - K. A. Prather, C. C. Wang, R. T. Schooley, Science 368, 1422 (2020). doi:10.1126/science.abc6197pmid:32461212
5 - V. Stadnytskyi, C. E. Bax, A. Bax, P. Anfinrud, Proc. Natl. Acad. Sci. U.S.A. 117, 11875 (2020). doi:10.1073/pnas.2006874117pmid:32404416
6 - J. Ma et al., Clin. Infect. Dis. ciaa1283 (2020). doi:10.1093/cid/ciaa1283pmid:32857833
7 - W. Chen, N. Zhang, J. Wei, H.-L. Yen, Y. Li, Build. Environ. 176, 106859 (2020). doi:10.1016/j.buildenv.2020.106859
8 - L. Morawska et al., Environ. Int. 142, 105832 (2020). doi:10.1016/j.envint.2020.105832pmid:32521345


Fonte: Kimberly A. Prather, Linsey C. Marr, Robert T. Schooley, Melissa A. McDiarmid, Mary E. Wilson, Donald K. Milton. Airborne transmission of SARS-CoV-2. Science 05 Oct 2020: eabf0521. DOI: 10.1126/science.abf0521

Esanum is an online network for approved doctors

Esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

Esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

Esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

Esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.