In caso di dolore toracico bisogna chiamare subito il 112

I sintomi di infarto del miocardio possono essere graduali o improvvisi ed entrambe le situazioni sono un'emergenza medica. Secondo una ricerca recente condotta presso l’Università dell’Illinois, i pazienti con sintomatologia graduale tendono a contattare il medico in ritardo, rischiando così di andare incontro a gravi complicanze.

I pazienti cardiopatici devono imparare a riconoscere i sintomi di un infarto

I sintomi di infarto del miocardio possono essere graduali o improvvisi ed entrambe le situazioni sono un'emergenza medica. Secondo una ricerca recente condotta presso l’Università dell’Illinois, i pazienti con sintomatologia graduale tendono a contattare il medico in ritardo, rischiando così di andare incontro a gravi complicanze.

Il tempo totale di ritardo preospedaliero è definito come il tempo che intercorre tra l'insorgenza del sintomo e l'arrivo in pronto soccorso. Nel ritardo preospedaliero si individuano tre fasi: dal riconoscimento dei sintomi alla decisione di chiamare un medico (tempo di ritardo individuale), dalla decisione di chiamare un medico al primo contatto con un medico, dal primo contatto con un medico all’arrivo in ospedale (tempo di trasporto).

ritardo_preospedaliero.gif
Credits: SAGE journals

Si raccomanda un ritardo preospedaliero massimo di due ore per ottenere la massima efficacia dei trattamenti. Le complicazioni gravi e la morte sono più probabili oltre questo tempo. Un ritardo preospedaliero di oltre due ore è ancora comune e rappresenta un grave problema. Il tempo ischemico totale ha infatti un impatto critico sui risultati nei pazienti con SCA. Gli studi hanno dimostrato che il tempo di ritardo individuale è la causa principale dell’aumento del ritardo preospedaliero. Pertanto, l'opzione migliore per ridurre il tempo ischemico totale e per preservare il miocardio, è quella di ridurre il tempo di ritardo individuale.

Uno studio recente ha rilevato che i pazienti con insorgenza graduale dei sintomi sono stati visitati da un medico dopo otto ore, rispetto alle 2,6 ore di quelli con sintomi improvvisi. I sintomi graduali iniziano con un lieve disagio che lentamente peggiora, mentre l'insorgenza improvvisa si riferisce a un dolore acuto e severo fin dall'inizio. "Entrambi sono un'emergenza medica e richiedono un intervento urgente", ha detto l'autore dello studio Sahereh Mirzaei. "Ma il nostro studio dimostra che i sintomi graduali non sono presi sul serio".
L'analisi comprendeva 474 pazienti che si presentavano al pronto soccorso con sindrome coronarica acuta (infarto del miocardio e angina instabile). I sintomi si sono manifestati bruscamente nel 56% dei pazienti e sono emersi gradualmente nel 44%. Sia le donne che gli uomini hanno cercato aiuto medico più rapidamente quando hanno avuto un dolore improvviso. "Quasi la metà dei pazienti ha avuto un'insorgenza lenta, quindi questo non è raro", ha detto il dottor Mirzaei. "I sintomi della sindrome coronarica acuta non sono specifici e l'interpretazione è spesso impegnativa per i pazienti. Dolore toracico, fastidio toracico e pressione toracica sono segnali da non sottovalutare".
I sintomi sono stati scatenati dallo sforzo in più della metà (54%) degli uomini con esordio improvviso e diagnosi di STEMI). Solo il 45% dei pazienti ha chiamato un'ambulanza, mentre più della metà (52%) ha usato il proprio trasporto.

I pazienti cardiopatici devono essere informati che anche un'insorgenza graduale dei sintomi è un'emergenza. Gli uomini con cardiopatia ischemica o con fattori di rischio multipli devono essere avvertiti che l'insorgenza dei sintomi dopo lo sforzo può rappresentare una situazione ad alto rischio.


Fonte: Mirzaei S, Steffen A, Vuckovic K, Ryan C, Bronas UG, Zegre-Hemsey J, DeVon HA. The association between symptom onset characteristics and prehospital delay in women and men with acute coronary syndrome. Eur J Cardiovasc Nurs. 2019 Sep 11:1474515119871734. doi: 10.1177/1474515119871734.

esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.