esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.

Mantenersi in forma andando al lavoro

L’uso esclusivo dell’automobile per gli spostamenti quotidiani aumenta i rischi per la salute

È risaputo che l'attività fisica, anche moderata, riduca il rischio di malattia cardiovascolare e sindrome metabolica. Occupazioni sempre più sedentarie e vite piene di impegni rendono però difficile per molti fare attività fisica nel tempo libero. Ecco perché il tragitto casa-lavoro, e in generale tutti gli spostamenti, possono essere una buona occasione per fare esercizio quotidianamente.

Se da una parte ci sono evidenze scientifiche che invitano ad andare al lavoro a piedi o in bicicletta, soprattutto per i benefici associati alla regolarità dell’esercizio, dall’altra, in molti casi, l’ostacolo maggiore è rappresentato dalle lunghe distanze da percorrere. Tuttavia, è possibile aumentare l’attività fisica durante gli spostamenti o usando i mezzi pubblici o usando l’automobile per la parte più lunga del viaggio, percorrendo il resto a piedi, in bicicletta, coi mezzi. Questi modelli di spostamento combinato implicano maggiore attività fisica rispetto a quella che si farebbe usando esclusivamente l’auto; considerando la regolarità degli spostamenti, l’aumento di esercizio sarebbe certamente significativo.

Uno studio recente pubblicato su "Heart" ha messo a confronto gli spostamenti (non solo il tragitto casa-lavoro) fatti esclusivamente in automobile e schemi di viaggio più attivi, indagando le possibili associazioni con l’insorgenza di malattie cardiovascolari, oncologiche e studiando la mortalità generale. L’analisi comprendeva adulti di età compresa tra 37 e 73 anni che avevano già partecipato ad un ampio studio nazionale, nato per misurare e monitorare la salute di oltre mezzo milione di adulti residenti principalmente in aree urbane nel Regno Unito, reclutati dal 2006 al 2010. I partecipanti hanno completato un ampio questionario sullo stato socio-demografico, sullo stato di salute, sullo stile di vita e sulle modalità di spostamento (tragitto casa-lavoro ed altri spostamenti).
I risultati di questo studio rafforzano l’ipotesi, già confermata da lavori precedenti, che modelli di viaggio più attivi per tutti gli spostamenti possano essere associati a riduzioni significative delle malattie cardiovascolari e della mortalità generale. Per quanto riguarda lo sviluppo di tumori, le associazioni osservate non sono risultate significative. Servono ulteriori studi che considerino il periodo medio-lungo di sviluppo del cancro.

È bene che i medici tengano a mente queste evidenze quando si trovano a consigliare i propri pazienti su come essere fisicamente attivi e ridurre il rischio di malattia. Questo messaggio deve essere ben considerato anche dagli amministratori pubblici, che devono intraprendere azioni concrete per incoraggiare i cittadini a ridurre l'uso dell'automobile e ad usare maggiormente il trasporto pubblico, la bicicletta e le proprie gambe.


Fonte: Jenna Panter, Oliver Mytton, Stephen Sharp, Søren Brage, Steven Cummins, Anthony A Laverty, Katrien Wijndaele, David Ogilvie. Using alternatives to the car and risk of all-cause, cardiovascular and cancer mortality. Heart Published Online First: 21 May 2018. doi: 10.1136/heartjnl-2017-312699