Notizie incoraggianti per i pazienti affetti da mCRPC

La terapia con l'inibitore PARP olaparib ha prolungato la sopravvivenza libera da progressione di malattia in pazienti con carcinoma prostatico avanzato metastatico resistente alla castrazione e meccanismi difettosi di riparazione del DNA di circa 4 mesi rispetto alla terapia ormonale con enzalutamide o abiraterone.

Presentati i risultati di uno studio di fase 3 che prospettano una terapia mirata di successo

La terapia con l'inibitore PARP olaparib ha prolungato la sopravvivenza libera da progressione di malattia in pazienti con carcinoma prostatico avanzato metastatico resistente alla castrazione e meccanismi difettosi di riparazione del DNA di circa 4 mesi rispetto alla terapia ormonale con enzalutamide o abiraterone. Questi i risultati dello studio di fase 3 PROfound presentati al congresso ESMO 2019.

Nonostante i significativi progressi nella terapia sistemica, il cancro alla prostata metastatico resistente alla castrazione (metastatic castration-resistant prostate cancer, mCRPC) è spesso letale. mCRPC è una malattia eterogenea. Fino al 30% dei tumori ha mutazioni nei geni di riparazione del DNA, compresi i geni che svolgono un ruolo diretto o indiretto nel processo di ricombinazione omologa. Questi geni, come BRCA1, BRCA2 o ATM, possono essere sensibili agli inibitori PARP (poli ADP-ribosio polimerasi).

Pertanto, lo studio randomizzato di fase 3 in aperto PROfound ha studiato l'efficacia e la tollerabilità dell'inibitore PARP olaparib (300 mg due volte al giorno) rispetto all'abiraterone o all'enzalutamide negli uomini con mCRPC che mostravano progresso di malattia dopo il trattamento con abiraterone o enzalutamide. La coorte A comprendeva 235 uomini con mutazioni BRCA1, BRCA2 o ATM (162 trattati con olaparib, 83 con un anti-androgeno), la coorte B comprendeva 142 uomini con cambiamenti in altri 12 geni (94 trattati con olaparib, 48 con un anti-androgeno).
L'endpoint primario era la sopravvivenza libera malattia provata radiograficamente (radiographic proven progression-free survival, rPFS) nella coorte A. La mediana di rPFS è stata di 7,4 mesi per olaparib in pazienti con mutazioni BRCA1, BRCA2 o ATM e di 3,55 mesi per la terapia anti-androgenica (HR 0.34, p < 0.0001). L'inibitore PARP ha così ritardato la progressione della malattia di circa 4 mesi. Il tasso di rPFS a 6 mesi è risultato del 59.8% con l'inibitore PARP e del 28.1% a 12 mesi (del 22.6% e 9.4%, rispettivamente, con terapia anti-androgenica). I dati finora disponibili suggeriscono che anche la sopravvivenza complessiva è stata prolungata.
Il tasso di risposta globale (ORR) è stato significativamente più alto nel gruppo olaparib (33,3%) rispetto al gruppo degli anti-androgeni (p < 0,0001) e il tempo di progressione del dolore è stato significativamente più lungo con olaparib (2,3%).
Gravi effetti avversi sono stati più frequenti tra i pazienti trattati con olaparib con il 50,8% rispetto agli antiandrogeni (37,7%). La riduzione della dose causata dagli effetti collaterali è stata necessaria nel 22,3% dei pazienti con olaparib e la sospensione nel 16,4% dei pazienti con olaparib. Gli effetti collaterali comuni di olaparib sono stati anemia, nausea, affaticamento e astenia.

"Un effetto così significativo sulla progressione della malattia e altri effetti clinicamente rilevanti come la progressione e la risposta al dolore sono davvero incoraggianti” ha detto il Dr. Maha Hussain della Northwestern University, Chicago. Ha continuato: "PROfound è il primo studio di fase 3 controllato da biomarcatori positivi per studiare una terapia mirata negli uomini con mCRPC”.


Fonte: Source: Hussain M, et al. PROfound: Phase III study of olaparib versus enzalutamide or abiraterone for metastatic castration-resistant prostate cancer (mCRPC) with homologous recombination repair (HRR) gene alterations. ESMO 2019 Annual Meeting, 27 September to 1 October 2019, Barcelona

esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.