Operatori Socio-Sanitari e terapia farmacologica

Secondo un’indagine promossa da AssoCareNews.it il 73,8% degli OSS intervistati ha somministrato la terapia ai pazienti almeno una volta nei 3 mesi precedenti l’intervista. L’Operatore Socio Sanitario che prepara e somministra la terapia farmacologica ai pazienti fa abuso della professione infermieristica e medica.

Gli OSS sanno di non poter somministrare farmaci, ma molti di loro lo fanno ugualmente

Secondo un’indagine promossa da AssoCareNews.it il 73,8% degli OSS intervistati ha somministrato la terapia ai pazienti almeno una volta nei 3 mesi precedenti l’intervista. L’Operatore Socio Sanitario che prepara e somministra la terapia farmacologica ai pazienti fa abuso della professione infermieristica e medica, incorrendo nelle pene descritte dall’art. 348 del Codice Penale.

Operatori Socio-Sanitari e terapia farmacologica: un'inchiesta ad ampio raggio promossa dal quotidiano AssoCareNews.it fa una fotografia della realtà che si vive tutti i giorni negli ospedali e nelle altre strutture di cura. I dati sono stati raccolti tra gennaio e febbraio 2019 grazie ad un questionario anonimo somministrato a 1163 Operatori Socio-Sanitari operanti in Italia. Il fine dell'indagine era quello di raccogliere dati utili ad immortalare lo status quo del rapporto tra OSS e preparazione/somministrazione della terapia farmacologica. Attività che non compete alla figura dell'OSS, bensì all'infermiere, e che genera, se compiuta, un abuso professionale. Il rischio è quindi di finire in prigione e pagare una multa salata.

Un OSS o un AdB (Assistente di Base) può preparare la terapia?
La consapevolezza del divieto di preparazione della terapia sembra piuttosto consolidata grazie all'86,9% degli intervistati che hanno risposto NO.
Tuttavia il 13,1% (1 su 7 circa), reputa la preparazione della terapia farmacologica come un'attività possibile se supervisionati da un infermiere (4,9%), se supervisionati da un infermiere in presenza di prescrizione medica (6,6%) e se supervisionati dal medico (1,6%).

Negli ultimi 3 mesi ti è successo di preparare una terapia?
Nonostante un'alta percentuale di consapevolezza del divieto, il 27% degli intervistati ha preparato la terapia farmacologica di un paziente. La metà di questi ha dichiarato inoltre di averla preparata più volte. Questo dato ci indica come ci siano una percentuale non trascurabile di persone consapevoli del divieto, ma che comunque infrangono le regole. Un comportamento che quindi è dettato da una scelta e non da una mancanza di conoscenza delle leggi.

Un OSS o un AdB può somministrare la terapia?
Il 67,8% crede che la somministrazione della terapia sia una competenza dell'OSS. In particolare reputano la somministrazione della terapia farmacologica come un'attività propria se supervisionati dall'infermiere che l'ha preparata (33,9%), se supervisionati dall'infermiere che l'ha preparata in presenza di prescrizione medica (32,2%) e se supervisionati dal medico (1,7%).

Negli ultimi 3 mesi ti è successo di dare terapia ad un paziente?
Soltanto il 26,2% degli intervistati ha dichiarato di NON aver somministrato la terapia. Questo comporta che il 73,8%, ovvero 3 su 4 circa, ha somministrato la terapia. In particolare è rilevante come il 42,6% del totale, ovvero quasi il 58% di chi ha somministrato terapia, lo fa almeno una volta a settimana. Un'abitudine quindi inserita nelle dinamiche di turno o, ancor peggio, di reparto.

Per un OSS o un AdB, somministrare la terapia vuol dire...
Soltanto il 38,5% vede la somministrazione senza supervisione come un reato. Il 29,5% esercita questa attività per garantire la sicurezza di assunzione al paziente (interpretazione distorta della mansione di assistenza alla corretta assunzione della terapia, come definita dal profilo dell'OSS), Il 22,1% dichiara di compiere questa attività per aiutare l'infermiere mentre il restante 9,8% è convinto che essa rappresenti un proprio compito.

Alla luce di questa indagine, pur tenendo conto dei limiti del campione statistico utilizzato, appare necessara una riflessione sulle attuali procedure operative e sui protocolli di controllo, affinché ogni unità sanitaria sia certa di fare tutto il possibile per mantenere alta l’aderenza alla terapia da parte dei pazienti.


Fonte: OSS preparano e somministrano terapia: inchiesta shock!. ACN AssoCareNews.it Quotidiano Sanitario Nazionale. 08 febbraio 2019. https://www.assocarenews.it/index.php/operatori-socio-sanitari/2430-oss-e-terapia-il-27-prepara-e-il-74-somministra-i-dati-shock-dell-inchiesta

esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.