esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.

Una prognosi dinamica per i pazienti con tumore gastrico

Predire la sopravvivenza dopo un intervento di chirurgia per un tumore allo stomaco

Uno studio cinese ha messo a punto un nomogramma che rappresenta il primo strumento con comprovata accuratezza e proprietà di calibrazione applicabile a pazienti trattati con gastrectomia per carcinoma gastrico. Questo studio risponde all’esigenza di avere una prognosi dinamica dei pazienti sopravvissuti.

Il tumore gastrico è il quinto tumore più frequentemente diagnosticato e la terza principale causa di morte correlata al cancro in tutto il mondo. Molti studi, negli anni, hanno sviluppato, per pazienti con tumore dello stomaco dopo resezione chirurgica, vari tipi di nomogrammi di previsione della sopravvivenza - OS (overall survival, la durata della sopravvivenza dalla diagnosi o dall’inizio di una terapia fino alla morte per qualunque causa) e DSS (disease specific survival probability, la durata della sopravvivenza dalla diagnosi o dall’inizio di una terapia fino alla morte per la specifica patologia). Il tutto con lo scopo di fornire previsioni individualizzate e accurate della probabilità di sopravvivenza post-operatoria. La letteratura ha però sempre evidenziato che il rischio di morire per questi pazienti è variabile nel tempo, dinamico.

Un gruppo di ricercatori cinesi ha condotto uno studio evidenziando che i nomogrammi statici finora elaborati siano utili solo subito dopo la gastrectomia, non nei periodi successivi. Hanno rilevato che le curve di sopravvivenza convenzionali dopo la diagnosi del cancro allo stomaco forniscono una prospettiva piuttosto cupa, perché la maggior parte dei pazienti muore entro i primi anni dalla diagnosi. Pertanto hanno provato ad ideare uno strumento accurato che predica la probabilità condizionata di sopravvivenza (CPS, conditional probability of survival)  per i pazienti con tumore allo stomaco sottoposti ad intervento chirurgico.
La CPS rappresenta la probabilità di sopravvivere un certo numero di anni dopo la diagnosi tenendo conto del tempo già trascorso durante il quale il paziente è sopravvissuto. A differenza del tasso di sopravvivenza convenzionale, la CPS può fornire una valutazione più accurata dei cambiamenti dinamici nel rischio di morte dal momento che il paziente ha già vissuto una certa quantità di tempo. Lo studio presenta un nomogramma accurato per prevedere la CPOS (conditional probability of overall survival) e la CPDS (conditional probability of disease-specific survival) a 1, 3, 5 e 10 anni di pazienti con carcinoma gastrico dopo gastrectomia.

Rispetto alle classiche curve di sopravvivenza il modello di previsione basato sulla CPS, nel tempo,  può fornire maggiori informazioni sulla sopravvivenza. Pertanto, la previsione della CPS ha un valore clinico potenzialmente importante per pazienti, medici e ricercatori.


Fonte: Zhong Q et al. Prediction of Conditional Probability of Survival After Surgery for Gastric Cancer: A Study Based on Eastern and Western Large Data Sets. Surgery (2018). https://doi.org/10.1016/j.surg.2018.02.011