Vertigini? Nessuna paura, ci pensa Nic, il tuo coach virtuale

Immaginate che il vostro paziente soffra di acrofobia. Non può uscire sul balcone, usare scale mobili, attraversare ponti. A causa delle vertigini, non può affrontare molte situazioni comuni nella vita di tutti i giorni. La strategia che adotterà, come fa la maggior parte di questi pazienti, sarà quella dell’evitamento.

La realtà virtuale immersiva è una terapia efficace per l’acrofobia

Immaginate che il vostro paziente soffra di acrofobia. Non può uscire sul balcone, usare scale mobili, attraversare ponti. A causa delle vertigini, non può affrontare molte situazioni comuni nella vita di tutti i giorni. La strategia che adotterà, come fa la maggior parte di questi pazienti, sarà quella dell’evitamento. Il vostro paziente adatterà la sua vita quotidiana alla fobia e accetterà restrizioni solo per non essere costretto a vivere la paura. Nonostante questo, la sua sofferenza sarà notevole.

L’acrofobia è un problema clinico significativo. Una persona su cinque ne soffre ad un certo punto della sua vita. Nella maggior parte dei casi non riceve mai cure. In passato la realtà virtuale è già stata utilizzata per curare le fobie, insieme ad un terapeuta che guidava il paziente nel trattamento. Ricercatori di Oxford VR, un’azienda nata in seno alla University of Oxford, hanno sperimentato un programma terapeutico per l’acrofobia che si basa sulla realtà virtuale e su un allenatore virtuale generato da un computer. L’approccio terapeutico è cognitivo, focalizzato sulla valutazione delle previsioni di minaccia e sull'abbandono dei comportamenti difensivi.

Il video descrive le tappe principali della terapia. Richard, il paziente protagonista del video, è un paramedico in pensione che soffre di una grave forma di acrofobia. La prima parte del video mostra Richard in un centro commerciale che cerca di camminare per circa tre metri dalla parete fino alla ringhiera in vetro al primo piano, da dove si può guardare nel cortile interno. Richard respira pesantemente, suda, fa qualche passo, poi torna indietro, infine arriva a una colonna di cemento che circonda la ringhiera alla quale può aggrapparsi. Non è possibile per lui stare contro la ringhiera e guardare in basso.
Quindi Richard è sottoposto alla terapia con realtà virtuale immersiva. Richard è guidato attraverso il programma da un allenatore virtuale di nome Nic e deve affrontare vari compiti per superare la sua paura delle altezze. A differenza dei metodi tradizionali, in questa terapia il paziente sperimenta le situazioni che causano ansia, ma si sente più sicuro perché è consapevole del contesto. Questo significa che può affrontare meglio la paura perché è sicuro che non gli potrà capitare nulla. Il video mostra che Richard prova grande stress mentre attraversa un ponte sospeso virtuale. Respira pesantemente e guarda più volte in profondità, a sinistra e a destra, prima di riuscire a mettere la mano sulla ringhiera del ponte sospeso e continuare la sua strada.
L'ultima parte del video mostra nuovamente Richard nel centro commerciale dopo quattro settimane di terapia. Ora è in grado di camminare velocemente dal muro alla ringhiera, appoggiarsi ad essa e guardare in basso.

Oxford VR ha condotto uno dei più grandi studi randomizzati e controllati sull’acrofobia. Vi hanno partecipato 100 persone, che in media soffrono della loro malattia da 30 anni. 49 persone sono state sottoposte alla terapia con realtà aumentata (VR), 51 persone no. Tutti i partecipanti allo studio del gruppo VR hanno mostrato una significativa riduzione della paura delle altezze - in media del 68%. La metà delle persone del gruppo di terapia VR ha mostrato una riduzione di oltre il 75% della paura dell'altezza. Questi risultati sono migliori di quelli che ci si aspetta da un intervento psicologico tradizionale.
La terapia VR rappresenta un metodo terapeutico che non richiede molto tempo e personale, di provata efficacia. Il team di Oxford VR sta attualmente lavorando allo sviluppo di terapie VR per fobie sociali e psicosi.

 

Fonti: Freeman D, Haselton P, Freeman J, Spanlang B, Kishore S, Albery E, Denne M, Brown P5, Slater M, Nickless A. Automated psychological therapy using immersive virtual reality for treatment of fear of heights: a single-blind, parallel-group, randomised controlled trial. Lancet Psychiatry. 2018 Aug;5(8):625-632. doi: 10.1016/S2215-0366(18)30226-8.
Zakirova E. Virtual Reality Therapie gegen Höhenangst erzielt sensationelle Ergebnisse mit virtuellem Coach. Esanum.de. 23.07.2019

esanum is an online network for approved doctors

esanum is the medical platform on the Internet. Here, doctors have the opportunity to get in touch with a multitude of colleagues and to share interdisciplinary experiences. Discussions include both cases and observations from practice, as well as news and developments from everyday medical practice.

esanum ist ein Online-Netzwerk für approbierte Ärzte

esanum ist die Ärzteplattform im Internet. Hier haben Ärzte die Möglichkeit, mit einer Vielzahl von Kollegen in Kontakt zu treten und interdisziplinär Erfahrungen auszutauschen. Diskussionen umfassen sowohl Fälle und Beobachtungen aus der Praxis, als auch Neuigkeiten und Entwicklungen aus dem medizinischen Alltag.

Esanum est un réseau en ligne pour les médecins agréés

esanum est un réseau social pour les médecins. Rejoignez la communauté et partagez votre expérience avec vos confrères. Actualités santé, comptes-rendus d'études scientifiques et congrès médicaux : retrouvez toute l'actualité de votre spécialité médicale sur esanum.